La Lessinia Legend 2018 è l’ultima gara del Circuito Lessinia, quello a cui si puntava per la classifica a squadre. La gara arriva il 23 Giugno, a soli sette giorni dalla Hero Dolomites 2018 che vi abbiamo raccontato qualche giorno fa.
Pochissime dunque le giornate per recuperare le energie, vediamo com’è andata!

Lessinia MTB
La vigilia della gara regala sempre grandi emozioni e tanta birra!

Lessinia Legend 2018, i due percorsi: classic ed extreme!

Entrambi i percorsi vedono la partenza e l’arrivo a Bosco Chiesanuova (VR), ma solo una parte della gara è comune. L’anno scorso i programmi erano stati stravolti dal maltempo, quest’anno invece solo due le scelte disponibili.

Lessinia Legend 2018 Classic – 55 km per 1.740 metri di dislivello

altimetria Lessinia Legend 2018 Classic

Un percorso da granfondo classica con difficoltà tecniche e atletiche già affrontate nell’annata. Sentieri a volte nervosi ma tutti ampiamente pedalabili.
Il Lessinia Legend Classic è il giusto compromesso per chi non ha avuto la possibilità di allenarsi a lungo per l’Extreme e vuole continuare a gareggiare in linea con le altre gare del Circuito Lessinia.

Lessinia Legend 2018 Extreme – 101 km per 3.600 metri di dislivello

Altimetria Lessinia Legend 2018 Extreme

Tremendo, nervoso, con discese tecniche e impegnative. Il tutto senza aver la possibilità di rifiatare e con l’attenzione sempre al massimo.
Su tutte l’Inferno di Pietra: circa 4 km di discesa su rocce bagnate per la pioggia della notte, davvero interminabili. Le altre comunque fattibili ma mooolto nervose.
I 101 km poi… non finiscono mai!
Il Lessinia Legend 2018 Extreme è probabilmente più duro della Hero!

Ecco l’ordine di arrivo del percorso Lessinia Legend Classic con le pagelle:

classifiche Lessinia Legend 2018 Classic

🏅 Mattia Boscolo: 9° assoluto e 4° di categoria. Il nostro chioggiotto stavolta non dimentica i gel e viaggia come un aereo. Entrare nella top 10 di una gara è qualcosa di unico, basti pensare che il più delle volte la top 5 è fatta da atleti professionisti!
Complimenti Mattia, orgogliosi di averti a bordo!
PS: è stato anche merito dell’alimentazione e idratazione da Campione della sera prima?

Lessinia Legend Classic
Il raggiante Mattia felice del suo 4° posto di categoria nella Lessinia Legend 2018 Classic

🏅 Roberto Ferro: il MotoMagnaGatti sbaglia la pressione delle gomme ma centra comunque il podio: 35° assoluto e 5° di categoria. Un altro podio per il Bike Direction Racing Team che inizia a mostrare la divisa sempre più frequentemente nella top 10!
Grande IronRobi, nel 2019 con questa forma inizi a far paura agli Elite!

5° posto Ferro Roberto Bike Direction Racing Team
5° posto di categoria alla Lessinia Legend 2018 Classic per il MotoMagnaGatti Roberto Ferro

Filippo Moro: lo squaletto estense zitto zitto piazza una super prestazione appena fuori dalla top 10: 79° assoluto e 14° di categoria. Risultato davvero ottimo dati gli ultimi problemi fisici avuti nelle ultime due gare. Oggi sarebbe stata battaglia vera col bergamasco Andrea Rossi, chissà chi l’avrebbe spuntata…
PS: invece di andare al medio la prossima volta apri il gas 🙂

Ivano Faggiana: come sempre MTB rigida e gran lavoro di braccia e schiena. Menzione d’onore per essersi fermato ad aiutare alcune ragazze che avevano forato. Conclude la gara con lo stesso identico tempo al secondo dell’altra freccetta Michele Chef Malandrin, arrivo in parata!

Michele Malandrin: potrebbe tranquillamente fare il lungo ma… sceglie, tra i vari insulti, di fare il Classic. Di ottima c’è la crostata portata: gustosa e volatilizzata in un lampo!
Comunque buona la sua prova, sarebbe stato davvero bello vederlo a combattere nell’Extreme!

Sandro Silvan: una brutta caduta più di due mesi fa ha allontanato il Mago Silvan da tutte le gare. La Lessinia Legend 2018 Classic segna il suo graditissimo ritorno!
Peccato la sfiga ci veda benissimo: raggi rotti e foratura. Nonostante ciò completa la gara e arriva al traguardo!
Nota di Super Merito il pigiama sfoggiato la sera prima…paura!
Bentornato Sandro!
P.s.= fatti le Carbon+ EVO 😉

Le leggende del percorso Extreme:

classifiche Lessinia Legend 2018 Extreme Bike Direction Racing Team

Andrea Rossi: il bergamasco arriva distrutto come non mai. Nonostante la stanchezza della Hero ancora nelle gambe chiude con un ottimo 7 ore e 37 minuti, 29° di categoria.
Squisite le formaggelle che lascia in eredità al team, come sempre uomo squadra!
Stagione di livello la sua, conclusasi con Hero e Lessinia Legend Extreme, grande Andrea!

Enrico Raffagnato: alla Hero l’avevamo visto in gran forma, quest’oggi lo era ancora di più. Arriva con il sorriso a soli 18 minuti da Andrea Rossi e mette sul piatto 45 minuti di distacco al rivale di sempre Paolo R.
Pedalata perfetta la sua, tanto da prendere il nuovo soprannome di Frulletto Froome.
Stacca Fede Jo e Paolo R. al 50esimo km, si annoiava di un ritmo tanto blando. Chiude con un tempo fantastico e ottime indicazioni per il futuro!

Federico Visentin: prima metà gara con Paolo R. ed Enrico Frulletto, poi offre supporto morale a Paolo R. ed infine (ultimi 25 km) va in crisi. In discesa vola e recupera molto sugli avversari, in salita la stazza non lo aiuta di certo.
Tutta la gara con Paolo R. ed arrivo in parata per le due freccette con le braccia alzate!
Da sottolineare la grande prestazione nonostante tutta la nottata a fare legna, qui una registrazione audio:

Paolo R.: gambe di legno ancora dalla Hero e al 50esimo km la crisi. Per fortuna inizia un’ottima partnership con Fede V. che fa arrivare entrambi al traguardo, devastati ma arrivati.
Non gradisce molto il percorso della Extreme, troppo pericoloso in alcuni punti. Sta di fatto che torna a casa con un’ora dal rivale Enrico R., nel 2019 dovrà assolutamente recuperare!

Lessinia Legend 2018 Extreme
Paolo R. e Fede Jo V. al termine della Lessinia Legend Extreme 2018

Carlo Rinaldo: zitto zitto arriva alle spalle del duetto che lo precede. Altri 10 km e probabilmente li avrebbe recuperati. Nonostante lo scarso allenamento durante la stagione lo abbiamo visto particolarmente a proprio agio nelle lunghe distanze o forse si è trascinato fino al traguardo, chi lo sa. Comunque 2 obiettivi centrati in una settimana!
Ottima dunque la sua prestazione alla Lessinia Legend Extreme 2018!

Antonio Coltro: fino al 60esimo km col fido compare Giancarlo P. (poi ritiratosi) e poi da solo nella fatica più totale soffre fino al traguardo.
Pochi per lui i lunghi quest’anno e la sofferenza nella Lessinia Legend 2018 Extreme è stata davvero infinita. A maggior ragione ti facciamo i complimenti: una situazione difficile da cui sei emerso alla grande!

Gianluca Calonego: il numero uno. La chiude a denti stretti, ma la chiude. Quest’anno qualche cena di troppo lo penalizza zavorrando lo zainetto frontale però il nostro Schiacciasassi non ha paura di nulla e affronta le tantissime difficoltà della Extreme senza battere ciglio!
Una dimostrazione di forza (fisica e mentale) da mostrare come esempio in tanti altri sport!

[ritirato] Fabrizio Von Bisso Furlani: quest’anno la sfiga lo perseguita. Forse solo una la gara vissuta senza problemi tecnici o fisici e anche alla Lessinia Legend 2018 Extreme arrivano vari tagli ai copertoni che lo costringono al ritiro.
Nota positiva: stava viaggiando secondo i suoi ottimi ritmi e probabilmente sarebbe stato il primo del Bike Direction Racing Team nell’Extreme!
Rifatti crescere la barba Bisso, era quella che portava fortuna!

[ritirato] Giancarlo Parolo: dicono siano state le fettuccine della sera pre-gara ad appesantire troppo il nostro Fornaro Volante. Arriva fino al 60esimo km e poi si ritira per “scazzo”. Peccato, la grande preparazione degli ultimi mesi potrebbe aver dato grandi soddisfazioni!
NB: dopo il ritiro è ritornato alla partenza con quasi la stessa distanza dell’Extreme…

Menzione d’onore Elisa Bike Direction: sempre al seguito della squadra con la Mascotte, resta più di 10 ore ad aspettare l’arrivo dei vari atleti del team.
Grazie davvero del supporto infinito!

La nostra Lessinia Legend 2018

L’ultima gara del Circuito Lessinia era determinante per la classifica finale. L’anno scorso, causa maltempo, abbiamo perso diverse posizioni e Sabato volevamo fare davvero bene.
Purtroppo qualche defezione e inghippo tecnico ci hanno fatto perdere diversi punti, ma siamo orgogliosi di aver fatto un doppio podio.

Complimenti all’organizzazione: ristori super, personale gentilissimo e grande clima in quel di Bosco Chiesanuova. A nostro avviso bella la prima metà del percorso (parlando di Extreme) mentre la seconda parte così così perchè forse si è viaggiato a quote più basse. Nel complesso comunque un ottimo lavoro!

Attendiamo solo le classifiche finali per festeggiare con taaaanta birra!

Tutte le foto del weekend passato a Bosco Chiesanuova sono qui!
Autore degli articoli sul sito e orgoglioso componente del Bike Direction Racing Team! Segui le avventure del team su Instagram: +Bike Direction.

NO COMMENTS

Lascia una risposta